Staff/ Marzo 15, 2019/ Articoli

Come il primo amore, il primo scooter è qualcosa che non si può mai dimenticare. E chi non lo ha mai avuto non potrà mai capire di cosa stiamo parlando. Oggi abbiamo deciso di rendere omaggio a quei motorini che sono stati compagni fedeli di mille avventure. Stilando una nostra personale classifica riguardante i 5 scooter che hanno segnato gli anni 2000. Quelli che al pensiero viene la pelle d’oca e a cui riaffiora il ricordo di quella persona con cui forse avete condiviso momenti speciali.

5. Lo Sky

Motorino molto femminile, pesava pochissimo essendo tutto di plastica e oltre che a rompersi con una facilità estrema era vittima di numerosi furti, visto che per un ladro era come rubare una bicicletta. Dal design molto Pettinato da “Pariolino” (come si direbbe a Roma) divenne immediatamente molto di moda, per questo gli dobbiamo dedicare per forza un posto nella nostra top five.

4. La “Nuova” Vespa50

Sull’onda del successo della Vespa 50 di Cremonini del 1999, negli anni 2000 la Piaggio decise di far uscire una nuova versione di Vespa “Bombata”. Un polmone raro, da zero a 60 in circa 10 minuti era esclusivamente estetica ed era il classico scooter da riccone. Con la sella lunga però era uno dei pochi motorini comodi anche in 2.

3. Il Runner

Siamo sul podio, ed è il momento di rispolverare un vero e proprio pezzo di storia. Il Runner era un fulmine, con i rapporti a lungo superati i 60km/h era come decollare! Bellissimo dal punto di vista estetico era il motorino di chi voleva essere figo e truzzo allo stesso tempo, inoltre non era comunissimo e questo rendeva il proprietario molto fiero di sé stesso.

2. Lo Scarabeo

Non si può non dare importanza al motorino più comune di tutti i tempi, totalmente Unisex era in grado di impossessarsi della personalità del padrone. Era come un Cane, avete presente quando dicono che i cani somigliano ai padroni? Lo Scarabeo era la stessa cosa. Con una percentuale di furti dello scudo frontale del 100% era nonostante tutto il mezzo di trasporto preferito da genitori e figli allo stesso tempo.

1. Lo ZX – Dio

Paragonabile a una mini moto, lo ZX – Dio era lo scooter più Cool di tutta Italia, dai costi esorbitanti e prodotto in Giappone il motorino più bello di quell’epoca è sicuramente questo piccolo gioiello della Honda. Rapido, scattante e veloce era un mix di qualità e stile unico nel suo genere.

Numeri a parte crediamo che in fondo si potrebbe parlare in eterno di quale fosse il motorino più bello di quegli anni. Ma sappiamo anche che ognuno di noi darebbe sempre la stessa risposta, cioè: “Il Mio”. Ragion per cui abbiamo messo lo ZX come primo 🙂

Perché è proprio così che stanno le cose, negli scooter come nell’amore, la prima storia non si scorda Mai.

Share this Post