Staff/ Giugno 27, 2019/ Ricordi anni 2000/ 0 comments

Oggi ci siamo svegliati con una vocina nella testa che continua a ripeterci: chissà dov’è Jessy McCartney?
Ve lo ricordate? Fu una popstar meteora anni 2000 che spopolò in tutto il mondo con canzoni come questa:

Il successo planetario!

Noi scherziamo ma questo bambino tra contratti con Disney e milioni di dischi venduti fece davvero una fortuna spropositata. Possiamo definirlo senza alcun problema il vero e unico precursore di Justin Bieber, per questo noi di Viva gli anni 2000 amiamo chiamarlo il Justin Bieber de noantri come si direbbe a Roma.

Jessy McCartney (2004)

Una piccola Bio

Ripercorriamo ora in breve la sua storia. Nel 2003 realizza il suo primo EP, ‘JMac’ e da questo momento in poi la sua carriera è un continuo crescendo. Nello stesso anno viene chiamato a duettare con Anne Hathaway per il film ‘Ella Enchanted’, nella canzone ‘Don’t Go Breaking My Heart’. Nel 2004 arriva il primo ingaggio nel mondo della televisione: la Warner Bros lo sceglie come attore per la serie ‘Summerland’, insieme a Zac Efron. Grazie alla visibilità ottenuta con questo ruolo, Jesse pubblica il suo primo LP da solista, ‘Beautiful Soul’, che ottiene un grande successo. Il singolo viene inserito nelle colonne sonore di ‘That’s So Raven’, ‘Sydney White’ e ‘Cindarella Story’. Nel 2005, McCartney ha l’onore di aprire i concerti dei Backstreet Boys (mica pizza e fichi) e la sua popolarità raggiunge picchi stellari. Nel 2006 esce il secondo LP, ‘Right Where You Want Me’, ma non ottiene il successo sperato, inoltre si dedica al doppiaggio interpretando un ruolo nel film Alvin Superstar

Jesse Oggi

Oramai cresciuto Jesse non ha perso la passione per la musica, ma il suo ultimo album non ha ottenuto il successo sperato. Così per il momento diciamo che anche meritatamente Jesse si gode la vita e dal suo profilo Instagram possiamo vedere che qualcosa di nuovo potrebbe arrivare a breve.

Le teenager che si innamorarono di lui oramai mamme possono ben sperare di rivederlo presto quindi. Non rimane che attendere l’uscita di un nuovo singolo per vederlo di nuovo su qualche palco.

Share this Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*