Il fenomeno chiamato YU-GI-OH!

Share the love

Forse non tutti lo ricordano, ma siamo sicuri che questo nome non vi è nuovo. Siamo nella metà dei primi anni 2000 e in tutta Italia esplode il fenomeno chiamato YU-GI-OH! La storia racconta di Yugi Mutō, uno studente a cui viene regalato da parte del nonno Solomon (Sugoroku) il puzzle del Millennio, antico manufatto Egizio. Riassemblando il puzzle, Yugi diventa possessore di un’altra personalità. Successivamente si rivelata lo spirito di un antico faraone vissuto 3000 anni prima chiamato Yami Yugi.

Yu-Gi-Oh

Il fenomeno chiamato YU-GI-OH, colpì non solo la tv. Ma diventa uno dei giochi di carte più giocati nel mondo, eterno antagonista dei Pokemon, che da anni dominano le scene.

Il Gioco comprende tre tipi principali di carte: Carte Mostro, Carte Magia e Carte Trappola. Attraverso l’Evocazione di Carte Mostro i giocatori cercano di danneggiare l’avversario, aiutati dai poteri di Carte Magia e Carte Trappola.

Nel 2004 il successo arrivò anche sul grande schermo con il Film: Pyramid of Light, disponibile dal 1 Gennaio 2021 sulla piattaforma di Amazon Video.

Il film, nasce in Giappone su commissione dell’azienda statunitense 4Kids Entertainment, prodotto in due versioni: una per il mercato giapponese e l’altra per la distribuzione in America e nel resto del mondo; in quest’ultima sono apportate varie modifiche per adattare la pellicola ad un pubblico internazionale, le più rilevanti sono quelle relative alla colonna sonora e ai dialoghi, nonché al taglio di alcune scene e altre ancora che presentano un montaggio differente dalla versione giapponese, mentre le scritte sulle carte sono state graficamente convertite in inglese (invece che ingrandendo l’immagine come nella versione statunitense della serie animata).

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow Me!