Staff/ Settembre 4, 2019/ Ricordi anni 2000/ 0 comments

So che ve lo state chiedendo… Dov’è Wlady? L’uomo delle suonerie che ha scassato le P***e per una vita in tv. Eccovi la risposta, ma partiamo con ordine:

Prima metà degli anni 2000, o forse anche qualcosa dopo, in Italia ogni telefonino che si rispettasse doveva avere una suoneria personalizzata.
Nelle scuole la caccia a quella più originale era sempre aperta e migliaia di giovani si massacravano a colpi di infrarossi o bluetooth passandosi le ultime arrivate in hit parade.

In tutta questa storia un singolo uomo divenne icona di questo movimento con degli spot che promuovevano dei semplicissimi abbonamenti in grado di toglierti in 10 minuti anche la casa e la macchina con la promozione di suonerie assurde. Il suo nome (che tutti voi ricordate) è Wlady diminutivo di Wladimiro Tallini. Un uomo di una simpatia smisurata, così simpatico da ricevere addirittura minacce di morte denunciate alla Digos. Per fortuna non parliamo di niente di grave ma troviamo davvero folle che si arrivi a tutto questo nei confronti di un personaggio televisivo.
Comunque adesso vi facciamo qualche esempio che vi rinfrescherà la memoria, se vi diciamo: Materazzi ha fatto gol (Ridateci la Gioconda), il Rasoio, Virgola il Gattino ecc. ecc. vi ritorna in mente quel fatidico 48248 da chiamare?

Wlady e il Rasoio

Wlady Oggi

Ma oggi dov’è Wlady? L’uomo delle suonerie che nessuno ha dimenticato?Uno ci scherza ma Wlady nonostante il personaggio destinato a rimanere una meteora è stato molto bravo e ha sfruttato le sue capacità espressive e la sua voce da “tormentone” per crearsi un nuovo lavoro. Oggi Wlady lavora in Radio dove conduce il suo personale Talk Show Prima Fila, in onda sul bouquet dei canali Sky. Conduce un programma radiofonico su Radio JukeBox, dove pensate un po’ è possibile fare richieste tramite sms e whatsapp, chissà che non si possano anche richiedere suonerie!

Viva gli anni 2000

Share this Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*